Una piattaforma per il contrasto all’illegalità nel settore delle bioplastiche

Image

Tra le attività statutarie di Biorepack un ruolo di primo piano è riservato al contrasto dell'illegalità nel settore degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile, come la commercializzazione di manufatti non rispondenti alle caratteristiche tecniche ed ambientali richieste dalla legge e i fenomeni di evasione ed elusione della contribuzione ambientale

Accedi alla piattaforma

Biorepack, con il supporto di Assobioplastiche, ha promosso lo sviluppo di una piattaforma online con cui i cittadini e le imprese possono segnalare i casi sospetti di illegalità relativamente a quei prodotti che, spacciati per bioplastica compostabile, non hanno le caratteristiche tecniche e ambientali previste dalla legge.

In particolare, accedendo a questa piattaforma si possono segnalare casi sospetti di illegalità in relazione ai seguenti prodotti:

  • borse di plastica fornite per il trasporto (sacchi trasporto merci);
  • borse di plastica richieste a fini di igiene o fornite come imballaggio primario per alimenti sfusi (sacchetti ortofrutta/altri alimenti sfusi);
  • sacchetti per la raccolta differenziata dei rifiuti organici;
  • stoviglie e altro.

Come funziona la piattaforma? Una volta che l’utente invia una segnalazione sulla piattaforma, il caso viene preso in carico da un team di tecnici specializzati. Rilevata l’eventuale violazione, gli organi accertatori effettueranno le loro verifiche che potranno culminare nella presentazione di un esposto alle autorità competenti.

La nuova piattaforma rafforza l’impegno per la tutela della filiera delle plastiche biodegradabili e compostabili dagli illeciti e va ad affiancarsi alle collaborazioni già in essere con le Forze dell’Ordine, nazionali e locali, cui spetta il fondamentale compito di accertare le irregolarità e sanzionare i trasgressori.

Accedi alla piattaforma